Beni immobili

Chiesa di Santa Caterina - Mantova

Committente:
Curia
Località:
Mantova
Anno:
2020

La facciata ha subito due importanti manutenzioni: la prima del 1961 circa e la seconda eseguita nel 1974.
È comunque probabile un passaggio ottocentesco che abbia sanato localmente la debolezza costitutiva come dimostra l’intonaco più antico pre- sente sotto le manutenzioni e che risale all’epoca della nuova costruzione settecentesca dell’apparato architettonico innovativo della facciata. L’intervento del 1961, da quello che si è potuto intuire, è stato quello più intenso ed ha interessato la probabile demolizione di gran parte dell’in- tonaco originale che doveva presentarsi molto degradato. Infatti dove questo è rimasto, sotto lo strato di intonaco cementizio di vario spessore molto forte, steso con intento consolidante, lo strato antico a contatto con il tessuto murario, più che ad un intonaco, assomiglia ad un aggregato di polvere ed inerti, tenuti insieme da una matrice pressoché inesistente. Questa particolarità, che è stata riscontrata sotto le cornici in aggetto del portale, caratterizza anche quasi tutta la parte inferiore della facciata. La parte alta invece, dal cornicione sotto il finestrone in su, presenta una stratificazione più sottile sulle parti piatte  che lascia supporre la demolizione quasi integrale dell’intonaco originale, mentre nelle parti più ostiche, come le modanature in aggetto e i cornicioni la stesura è decisamente spessa, tanto da modificare sensibilmente i livelli originali. In questa zona i resti del livello originale sono coperti da stesure di intonaco di spessore che arriva fino a 3 cm circa.

Indietro Avanti

bnb

Studio di restauro Billoni & Negri
Piazza S. Barbara, 21 - 46100 Mantova
Tel: 0376 321679